info tasse

Come si calcola L’IMU

COME SI CALCOLA L’IMU 2012?

L’aliquota ordinaria fissata dalla nuova manovra Monti è dello 0,76% e si applica su un valore catastale maggiorato del 60%.

Per le prime case l’aliquota scende allo 0,4% e c’è una detrazione di 200 euro.

Per le seconde casa c’è una vera e propria stangata.

Ci sono delle agevolazioni prima casa. Se la famiglia ha dei figli, ad esempio se una famiglia ha 2 figli sotto i 16 anni ad esempio per un alloggio con rendita catastale di 800 euro al posto di 337,60 euro pagherebbe 237,60 euro, ovvero uno sconto di 50€ a figlio.

QUALI CASE SONO ESENTI IMU?

Gli edifici con una rendita catastale minore o uguale a 297,62 euro, ci sono poi le eccezioni ovvero se una famiglia ha figli, e qui passiamo secondo questi dati:

1. con 1 figlio -> 372,03 euro

2. con 2 figli ->446,43 euro

3. con 3 figlie -> 520,84 euro

Oltre a questo c’è da dire che i Comuni possono variare l’IMU dello 0,2% in più o in meno, e allo stesso tempo possono anche elevare la detrazione fino al totale azzeramento dell’imposta.

IMU 2012 E NOVITA’ SUI FABBRICATI RURALI

Una grande novità dell’IMU è la tassazione dei fabbricati rurali che da sempre erano stati esenti dalle tasse.

Le unità rurali, se sono abitazioni principali saranno quindi tassate allo stesso modo.

Ringrazio Damiano Gallo per l’informazione utile

 

 

http://informazionipertutti.blogspot.com/

Lo scopo di questo blog è quello di fornire alcune informazioni di utilità generale per lavoratori dipendenti e pensionati, perché gli altri, come ad esempio gli artigiani, i commercianti, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti, possono ottenerle tramite le loro associazioni di categoria.-

Noi siamo come l’”uva puttanella”.

L’”uva puttanella” è un tipo d’uva dagli acini irregolari, rachitica e senza semi, quindi rifiutata a tavola; finisce sempre con l’essere spremuta nel mosto, nonostante il poco succo che ha; noi pensionati o lavoratori a reddito fisso, siamo come l’”uva puttanella”, piccoli, rifiutati e comunque spremuti.-

Le informazioni del blog sono volutamente e necessariamente generiche e sintetiche, in quanto servono solo per farti capire se vengono rispettati i tuoi diritti, se hai la possibilità di avere dei benefici legislativi o altri vantaggi dei quali magari non ne eri a conoscenza.-

Nei singoli articoli cerchiamo anche di dare delle risposte ai quesiti che ci vengono sottoposti, ma le risposte vanno sempre prese con le “molle”, perchè vengono date in base ai dati forniti; talvolta vengono taciuti dei particolari, magari perchè ritenuti irrilevanti o perchè giustamente si è restii a diffondere dati personali in rete, particolari che possono però cambiare il contesto, e quindi informazioni inesatte o incomplete possono portare a risposte non corrette.-

E’ bene infatti che Tu sappia che le leggi in materia fiscale o previdenziale sono di interesse generale, cioè uguali e quindi valide per tutti, ma la loro applicazione è personale, nel senso che possono esserci delle varianti in base alla Tua specifica situazione personale e/o familiare.-

Quindi non Ti vengono offerte delle soluzioni; ma se pensi che qualcuno degli argomenti trattati Ti possa in qualche modo interessare e vuoi approfondirlo, dovresti recarti appena possibile, presso la sede CGIL più vicina a te, per verificare se effettivamente possiedi tutti i requisiti necessari; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito “www.cgil.it”.-

E’ stata aggiunta una sezione dedicata alle donne, indirizzata soprattutto alle Immigrate che spesso non conoscono le nostre leggi, e alle nostre ragazze più giovani, che magari sanno poco delle lotte sostenute dalle loro stesse madri per la conquista di alcuni importanti diritti sociali.-

Il Blog viene aggiornato e vengono date risposte ai vari quesiti, grazie alla collaborazione e alla consulenza delle Compagne e dei Compagni che prestano la loro attività presso la Sede della CGIL di Civitanova Marche/MC

Si ringraziano in particolare:

Dalila Fiorani ed Egidia Vallorani per la parte fiscale (CAAF – CGIL),

Rossella Marinucci e Stefania Rossi per la parte contratttuale (Uff. Vertenze – CGIL),

Barbara Meo ed Elisabetta Coccetti per la parte previdenziale (INCA – CGIL),

Matteo Ferretti e Pasquale Lufrano per la parte dedicata all’immigrazione (INCA – CGIL),

Mario Grassetti per informazioni varie (SPI – CGIL)

Avv. Giuseppe Lufrano per la consulenza su questioni legali e problematiche immigrati