Ho trovato su repubblica una notizia interessante su dei casalinghi per la casa ricavati da una sostanza che si chiama plasmix (credo) che normalmente viene incenerita. Mi è sembrata una notizia interessante anche perchè mi sembra di capire che sia una cosa piuttosto innovativa! Tra l’altro la confezione dei prodotti è veramente bella. I prezzi non sono stati neanche maggiorati. Un oggetto di uso comune che aiuta l’ambiente e che compri volentieri.

“Meno rifiuti più vita” è la filosofia alla base della nuova linea di casalinghi in plastica proposta dall’azienda con il marchio Utilgreen.

Minor emissione di Co2 e diossine, minor consumo di petrolio e la certezza che la raccolta differenziata dà risultati concreti sono i vantaggi legati al materiale impiegato per costruire gli accessori “Less waste more life”: una plastica riciclata particolare, diversa da quelle presenti sul mercato dei casalinghi perché realizzata con gli scarti meno nobili dei rifiuti urbani.

Ed è proprio grazie a questi scarti ultimi che si dà vita a nuovi oggetti, di alto valore ambientale.

Parlare di plastica riciclata è in effetti un luogo comune per indicare materiali diversi.

Quella ottenuta con gli scarti di lavorazione della stessa plastica è utilizzata da anni a livello industriale. Quella che invece proviene dai rifiuti urbani viene selezionata e avviata al riciclo per essere impiegata in usi differenti: dopo essere stata trattata negli impianti di riciclaggio, viene trasformata in scaglie e granuli e acquistata dalle industrie che la usano come materia prima per creare nuove tipologie di prodotti.

La prima scelta della plastica selezionata post-consumo è il Pet (quella, ad esempio, delle bottiglie, flaconi per shampoo ecc.), con cui si fanno contenitori e tessuti (come il pile e il poliestere), ma anche il polietilene ad alta densità (quello dei flaconi per detersivi o dei vasetti di yogurt), il Pvc (vinile) e altri polimeri tornano in circolazione sotto nuova forma.

Ciò che resta dopo l’ultima scelta è invece “rifiuto” nel senso letterale del termine e fino ad ora era quasi esclusivamente destinato a finire in discarica o ad essere incenerito.

La linea “Less waste more life” recupera invece proprio quei rifiuti e libera un pezzetto d’ambiente.


Commenti



8 Commenti

  1.    Caelii on 16 Agosto 2011 02:03

    Articles like these put the consumer in the driver seat-very impontrat.

  2.    lsrjiyfuyh on 16 Agosto 2011 11:39

    rh96XM lvlkljrdspiz

  3.    kcbkcpkf on 16 Agosto 2011 17:10

    JhWzw2 , [url=http://dvnhklavsajm.com/]dvnhklavsajm[/url], [link=http://nwqdhoblindq.com/]nwqdhoblindq[/link], http://sgddikljnsul.com/

  4.    traslochi internazionali on 22 Agosto 2011 11:58

    Apprezzo ogni iniziativa volta al riciclo di materiali, questi poi sono anche molto belli e utili :D

  5.    aweidynu on 29 Agosto 2011 15:07

    hWsoYz , [url=http://cstfrkfnrvxc.com/]cstfrkfnrvxc[/url], [link=http://yzajlsinntku.com/]yzajlsinntku[/link], http://muxuhaqgkhgs.com/

  6.    Viagra Online prescription on 18 Ottobre 2011 16:02

    Minor emissione di Co2 e diossine, minor consumo di petrolio e la certezza che la raccolta differenziata dà risultati concreti sono i vantaggi legati al materiale impiegato per costruire gli accessori

  7.    quick payday loan on 2 Maggio 2013 07:36

    If some one desires to be updated with most up-to-date technologies afterward he must be
    go to see this website and be up to date everyday.

  8.    www.campsiveri.lv on 14 Giugno 2013 15:01

    At this second, nearly all of us are struggling financial difficulty.
    The two non-working and operating groups are dealing a lot of fiscal obligations,
    they are not able to discover how are they likely to survive.
    Mainly, average-income employees would possess the choice of receiving http://www.campsiveri.lv that need a lot of evidence and supporting documents before their application will probably be
    accepted.

Nome

Email

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: