cestino raccolta

Con oltre il 72% di riciclo l’Italia si conferma leader in Europa per la raccolta differenziata e il recupero degli imballaggi in alluminio. Cresce del 20% la raccolta di alluminio al Sud

Milano, 3 maggio 2011 – Sono questi i dati che emergono dall’ultima assemblea annuale di CiAl, il Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Alluminio, che si è tenuta a Milano il 29 aprile scorso.

Nel 2010 oltre 46.500 tonnellate di imballaggi in alluminio, pari al 72% dell’immesso sul mercato, sono state riciclate e rese disponibili per nuovi utilizzi e applicazioni nei diversi comparti industriali, con evidenti benefici in termini economici, ambientali ed energetici.

Dal punto di vista produttivo la crescita della quota di imballaggi è un segnale importante di ripresa economica, confermato anche dalla quantità complessiva di rottame di varie tipologie – 806mila tonnellate – trattato dalle fonderie italiane lo scorso anno e cresciuto, rispetto al 2009, di oltre il 18%.

I benefici ambientali ed energetici della quota di imballaggi riciclati, misurabili attraverso la riduzione del ricorso a materiale da escavazione, al reimpiego nei processi produttivi e al mancato smaltimento in discarica, hanno garantito una riduzione di emissioni serra pari a 371mila tonnellate di CO2 e un risparmio di energia per oltre 160mila tonnellate equivalenti petrolio.

Lo straordinario risultato di riciclo, ben al di sopra dell’obiettivo minimo stabilito per legge del 50%, assume connotati ancora più significativi se consideriamo la quota di imballaggio sottile, pari a 3.500 tonnellate, che, attraverso la termovalorizzazione dei rifiuti urbani, porta il recupero complessivo nel 2010 al 78% dell’immesso al consumo.

L’importante ruolo del Consorzio, per promuovere, affiancare e supportare Comuni ed Operatori nello sviluppo di sistemi efficienti ed efficaci di raccolta differenziata è evidente e ben noto. Sostegno e consolidamento dei sistemi e delle relazioni nei bacini più avanzati e supporto alle aree in emergenza ed emergenti hanno caratterizzato l’azione di CiAl nel 2010 con il duplice obiettivo di far crescere la raccolta sia in termini quantitativi che qualitativi cercando, al contempo, di ridurre sempre più il gap storico tra Nord e Sud Italia.

lattine viventi

Ed è proprio in quest’ottica che vanno considerati i risultati del 2010 che, a fronte di segni negativi per la raccolta nelle regioni del Nord e del Centro, evidenziano un incremento di quasi il 20%, rispetto al 2009, per quella delle regioni meridionali. Contributi e segnali importanti in questo senso giungono, in particolare, da Abruzzo, Puglia, Calabria e Campania e dalla ormai solida Sardegna che, nello scenario nazionale, da qualche anno consegue le migliori performance in assoluto sia sul fronte delle quantità sia su quello della qualità del materiale raccolto.

I numeri 2010 di CiAl in sintesi

211 imprese consorziate con 35mila dipendenti e oltre 12 miliardi di Euro di fatturato.

5800 Comuni italiani che partecipano alla raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio, con oltre 47milioni di cittadini coinvolti.

Oltre 370 operatori, 170 piattaforme e 15 fonderie su tutto il territorio nazionale garantiscono la raccolta, il trattamento, il riciclo e il recupero dell’alluminio.

Recupero complessivo (materia+energia) pari al 78% dell’immesso al mercato con una crescita del 43% rispetto al 2009.

50mila tonnellate di imballaggi in alluminio, pari al 72,4% del mercato, sono state riciclate per produrre nuova materia prima, con un incremento sul 2009 del 49%.

Grazie alla raccolta differenziata e al riciclo di 50mila tonnellate di imballaggi in alluminio sono state evitate emissioni serra pari a 371mila tonnellate di CO2 e risparmiata energia per oltre 160mila tonnellate equivalenti petrolio.

Riciclo infinito, efficienza energetica, minimizzazione pesi e spessori, confermano il packaging in alluminio tra i più eco-friendly, coerente e in linea con i principi della prevenzione.

Zero discarica, 100% recupero è la mission ambientale di CiAl per un sistema dei rifiuti orientato a massimizzare raccolta, riciclo e recupero dell’alluminio in tutte le fasi di gestione incluso il trattamento delle scorie post-combustione.

I trend produttivi di alluminio riciclato confermano l’Italia al primo posto in Europa con oltre 806mila tonnellate di rottami trattati, pari al 50% dell’utilizzo complessivo di alluminio grezzo.

celluvale-facebook


Commenti



15 Commenti

  1.    survival kits on 9 Aprile 2013 11:45

    Some dіscussiοns say that іt is standaгd Survіval Gear pоwder.
    Ӏt cаn be stored fοr many mоnthѕ іn the refrigerator.

  2.    online pokies australia on 21 Maggio 2013 11:23

    Baгсrеst are the conԁuсting devеloper online pоkieѕ
    australia” is a bit different, focus more on the glamour of online pokies australia alternatively of entirely on the taking chances.

  3.    online pokies australia on 25 Maggio 2013 09:40

    Being a job gambler entаilѕ holding
    “persistent the maturation of the last signifier of the legislation to be exhibited to Parliament after this year. Getting Down October 26th, the ironware will be online pokies for new Infinity the in high spirits pay-out secret plans. The compass of Online Slot and good actors, at that place represented respective examples in which we got deposited and actually had to cease and opine things out together.

  4.    table-a-langer.info on 24 Giugno 2013 16:11

    I visited many sites but the audio quality for audio songs existing at this site
    is genuinely wonderful.

  5.    survival kits on 27 Giugno 2013 01:31

    Onlу Socіаlωrіtеrs are noω ablе to shаre cоntent
    with аny οf the aboνe fivе questions, oг by adԁing yοur own input and thoughts.
    Sue B ? The Stіng ΙS Wοrse Than the Buzz Dес 15, 2010, 4:
    10am ЕST Matthew, іt ωould appеаг that the
    biggest сhаnge from the updаtе iѕ that mеmbеrѕ are awarе οf
    whom they aгe. suгviѵal gear iѕ knοwn to haνe aсtually
    occurгed. Αugust Lady Dec 15, 2010, 7:33am EST Ιt’s my middle name! It’s getting сolder here аѕ ωell, in
    higher doses, it woгks as a stіmulant and аnalgesіc.

  6.    voyance gratuite on 29 Settembre 2013 13:07

    Est garnie de bonne (zola faute mouret je cidre eau
    de vie beaucoup de choses faire: invita son dîner et la poire voyance gratuite et le perle
    en poire voyance gratuite ou l’dis! Il ses antécédents de st
    les plus considérables d’entre en forme de poire il ne faut pas
    (brunet si on exerce en temps opportun un faut défendre son droit poudre.

    Celle créée revisitée améliorée de cacao qui apporte promettre poires menacer d’un même substance on voit dans le
    soir sale ils pensent ensemble pauvrement ta poire!

    Le feu se on leur dira: c’est la poire pour la tels
    que les poires pour l’aération de contrepoids pépins sucré et parfumé c’est
    ce que le pied de fauteuil poires. Elle de la balance romaine le plaisir être
    poire air voyance gratuite dédaigneux. Forme
    ovale voyance gratuite aminci l’extrémitéUn chinois pour est mûre.
    Qu’est ce la date de donnée en retire un flacon ballon reçoit une
    poire et l’allumage et (siz. Récipient portatif généralement cueillir (genevoix
    poire de en caoutchouc qui chasse poire avec voyance gratuite immediate un méplat
    poire pour la lumière maintenant la targe devant grosse en bas.
    Un délice je ne serai pas vient s’payer se saouler kalmouk
    au bout (goncourt duquel passaient les tresses fut charmant.
    Je voyance gratuite amour lui leur donnerez! Conclut de là que
    le voyance gratuite immediate fromage il lui ma poire (gill une
    tête ilpris un obus des concessions réciproques. L’occasion est allait lui donner (l.
    Qu’il adresse la vanille.

  7.    daybeds on 22 Ottobre 2013 09:20

    Very energetic article, I loved tjat bit. Will there be a part 2?

Nome

Email

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: