50 euro falsi 3

Visto che, nella nostra zona (l’Intemelio) vi sono molti frontalieri, li invito ad ascoltare l’intervento del nostro segretario nazionale della categoria, e meditare sulle sue proposte, si accettano naturalmente suggerimenti.
Informo quei lavoratori che a Ventimiglia in Via Ruffini, 9 è stata aperta una sede che è aperta tutti i pomeriggi dalle ore 15,00 alle 18,30, il sabato dalle ore 09,00 alle 12,00. dove possono rivolgersi per avere le notizie e per svolgere tutte le pratiche, di Patronato e di CAf.


Donato Basilii

Andate al link e guardate il video. Ve lo consiglio. Spiega tante cose utili a tutti!!!

http://www.uilweb.tv/webtv/video/2marzo_pancrazio.wvx


Commenti



37 Commenti

  1.    FAI Frontalieri Autonomi Intemeli on 25 Marzo 2010 19:54

    E\’ SCANDALOSO voglio informare che i tre principali sindacati CGLI,CISL e UIL hanno firmato un accordo dove si dichiarano contrari all\’estensione del bonus fiscale ai pensionati frontalieri e sono anche contrari ad un eventuale aumento ai lavoratori(questo è stato dichiarato ad una riunione pubblica tenutasi l\’anno scorso al forte dell\’Annunziata a Ventimiglia) .
    Tutto nasce dalla necessità di fare cassa con le tessere e i caf ,per le dichiarazioni annuali dei redditi ,sulle spalle dei frontalieri che altrimenti non avrebbero la necessita di tesserarsi.
    Sono state anche effettuate telefonate alla segreteria di un Ministro,manifestando il dissenso ad una legge che avrebbe dovuto regolare la nostra posizione fiscale proprio mentre eravamo in discussione per portarla a termine

  2.    Lacchin Roberto F.A.I. Frontalieri Autonomi Intemeli on 25 Marzo 2010 21:40

    Roberto Lacchin Caro Mandingo non so quale sia il tuo pensiero riguardo ai sindacati ma purtroppo quanto affermato dagli amici è la verit… Mostra tuttoà,dico purtroppo perchè io ero iscritto ad uno di questi sindacati da molti anni e ci credevo,perchè pensavo che un sindacato quanto tale dovesse difendere qualsiasi tipo di categoria di lavoratori e pensionati,invece ho dovuto arrendermi all\’evidenza di una totale avversione alla nostra categoria ed è per questo che ho strappato la mia tessera,non si può SOVVENZIONARE qualcuno per farselo mettere in quel posto.Per le dichiarazioni dei redditi si possono trovare alternative a prezzi equivalenti ( i caf \" non le regalano\" tessera più dichiarazione partono 50 – 60 euro ) per quanto riguarda le domande per gli assegni familiari basta recarsi all\’inps in via Lamboglia compilare la domanda e il gioco è fatto . E\’ aperto anche nel mese di Agosto ed è gratuito.

    MEDITATE FRONTALIERI MEDTATE

  3.    Lacchin Roberto FAI Frontalieri Autonomi Intemeli on 26 Marzo 2010 10:22

    Roberto Lacchin 1. lo so che sembra incredibile ma è la realt… Mostra tuttoà dei fatti le nostre dichiarazioni sono basate su dati concreti che non sono mai state smentite dai sindacati perchè sanno che sono veritiere.La FAI ha partecipato non molto tempo fà ad un congresso della cgil frontalieri,alla mia domanda”:perchè siete contro il bonus ai pensionati frontalieri ” un dirigente mi ha risposto perchè è una discriminazione nei confronti dei pensionati italiani e che poi noi PERCEPIAMO LA COMPLEMENTARE.Già perchè secondo loro la complementare ci piove dal cielo invece che esserci trattenuta in busta paga.Noi non vogliamo cadere nella trappola ,non vogliamo fare una guerra fra poveri ,vogliamo solo che ci vengano riconosciuti i nostri DIRITTI e non solo i nostri doveri di cui siamo coscienti sia giusto adempiere.

  4.    ISOTZ on 26 Marzo 2010 11:20

    salve a tutti, Io sono un frontaliere e delegato del personale. Ho letto quello che avete scritto, e sono rimasto a bocca aperta, sapendo che non ci si può fidare più di nessuno.

  5.    paolo on 27 Marzo 2010 12:19

    Gianpaolo Fusco
    nel discorso de sig.Raimondo Pancrazio vi è un errore grave di fondo ed è quello di raggruppare le problematiche a livello nazionale dei frontalieri cosa ardua e sbagliata perch… Mostra tuttoè non sono i sindacati che risolverebbero queste problematiche considerando che ogni settore SMarino, Monaco,Svizzera e via via si diversificano a parte qualche cosa di similare e quindi devono muoversi i vari governi con degli accordi bilaterali a rettificare le varie leggi oramai superate o studiarne delle altre ma per ogni singolo settore ecco perchè non si arriva mai ad una conclusione.Questi con i loro discorsi complicano già le cose e allontanano di più le risoluzioni figuriamoci trè sindacati messi in sieme ti combinano un casino senza ritorno e poi non è vero che hanno così tanta premura nei nostri confronti comunque grazie Mandingo
    Gio alle 21.24 ·

  6.    donato basilii on 27 Marzo 2010 17:08

    Personalmente penso che, non si può pretendere avere l’esclusiva a rappresentare i frontalieri dell’intemelio,la UIL si sta organizzando a tutti i livelli per cercare una soluzione che riguarda tutti i lavoratori frontalieri, la storia ci insegna che è l’unione che fa la forza e non viceversa,Pancrazio con la proposta di uno STATUTO dei lavoratori frontalieri ha avuto una buona intuizione. Quella sulle tasse è una storia molto più lunga e complessa, chi ha istituito il Bonus se non ricordo male fu il nostro Segretario Nazionale Giorgio Benvenuto, non sono la UIL la CISL e la CGIL ad essere contrari ai bonus ma L’EURES rappresenta tutti i lavoratori d’Europa, transfrontalieri.
    comunque ho inviato tutto a Pangrazio che quanto prima si farà sentire.

  7.    mandingo di dolceacqua on 27 Marzo 2010 19:11

    L’importante che vi mettete daccordo e fate di tutto per trovare una soluzione. Non sapete quanta gente che lavora in Francia sta soffrendo psicologicamente,non avendo con certezza delle logiche leggi ai propri diritti.

  8.    Roberto Parodi segr. ass.FAI on 27 Marzo 2010 21:18

    Volevo spiegare al sig Basile che prima di intervenire bisognerebbe sapere di che cosa si sta parlando.
    Il bonus fiscale detto anche bonus Boscetto prende il nome proprio dal Senatore che lo ideo nel 2003.
    Il Senatore Benvenuto lo riconfermo, dopo una telefonata effettuata dal sottoscritto e dal presidente della nostra associazione,nella finanaziaria del 2007 per il 2008 con valore triennale.
    Le dichiarazioni di contrarietà al bonus sono state fatte dal signor Gullone ,che mi risulta un vostro rappresentante, in una riunione pubblica effettuata l\’anno scorso nel mese di febbraio alla presenza di una cinquantina di persone e i rappresentanti delle due associazioni di frontalieri.
    Questo ci fu ribadito anche nell\’ultima assemblea della CGL.
    Vede sig Basile noi abbiamo una abitudine ogni riunione portiamo con noi un registratore digitale proprio per riascoltarci gli interventi.
    Adesso andiamo alla fantomatica EURES:
    Il sig Maio, che credo sia il rappresentante locale, telefono\’ al Dott. Guerrera capo gabinetto del Ministro Scajola manifestando la contrarietà dei sindacati di una estensione ai pensionati frontalieri ed un aumento per i lavoratori.
    Vede io mi permetto di fare i nomi e cognomi perche\’ non ero il solo presente.
    Una telefonata in modo vivavoce, anche li alla presenza di varie persone che possono testimoniarla oltre al Dott. Guerrera, fu effettuata proprio per averne conferma subito dopo avere appreso la notizia.
    Questo ha bloccato sul nascere una legge che avrebbe risolto i nostri problemi.
    Volete fare qualcosa rinnegate quel accordo e poi ne parliamo.
    Credo che il nostro presidente lo chiese personalmente al sig Pancrazio, quando venne per chiederci di inviare i nostri soci presso il vostro Caf,ma non ci fu data risposta.
    Se avesse bisogno di altre documentazioni saremo grate di dargliene cosi\’ da potersi fare una cultura in campo di frontalierato.
    Volete fare qualcosa per i lavoratori? fate le dichiarazioni gratis
    Roberto Parodi segretario ass. FAI Frontalieri Autonomi Intemeli

  9.    paolo on 28 Marzo 2010 06:56

    capito nè sig.Basilli? Noi frontalieri non pretendiamo l\\\’esclusiva di volere difendere la nostra categoria anzi stiamo cercando aiuti a destra e manca ma da gente che una mano ce la dia veramente non di prenderci in giro come è stato fatto fino ad ora le vacche grasse sono finite per certi aspetti i sindacati nei nostri confronti hanno perso di credibilità fino a quando date la caccia ai frontalieri per tesserarli e portarli nei vostri CAF e spompare la parcella per la dichiarazione dei redditi e dietro fare del disfattismo non sarete mai i benvenuti nelle nostre grazie.Ribadisco anche io se volete fare qualchecosa per i lavoratori FATE LE DICHIARAZIONI DEI REDDITI GRATUITE VI FAREBBE ONORE PER UNA VOLTA.– FUSCO GIAN PAOLO consigliere FAI Frontalieri Autonomi Intemeli

  10.    donato basilii on 28 Marzo 2010 13:47

    Intanto vorrei precisare al Sig.Parodi ed al Sig. Paolo che il mio cognome è BASILII con due i finali e non Basile.
    Io nel mio piccolo ritengo che la vostra associazione FAI abbia fatto e fa delle iniziative ottime per i frontalieri, nonostante tutto penso che è l’unione che fa la forza e non viceversa, ed insieme potremmo ottenere di più, sicuramente voi siete meglio preparati, e personalmente molto interessati.
    Per le denunce dei redditi potremmo fare un accordo se volete, ad un costo molto competitivo, d’altronde le sedi costano, il personale costa, i programmi costano, la tecnologia, la carta, le assicurazioni sulle pratiche costano, e siccome il CAF è una SRL, sugli incassi ci deve pagare anche l’IVA. Pertanto la vostra richiesta di fare tutto gratis, sembra solo una provocazione. Noi siamo per costruire e non per distruggere, e non parliamo male di nessuno. Cerchiamo eventualmente di unire le forze per fare gli interessi dei cittadini che vanno a lavorare all’estero, in Francia ed a Monaco. Nelle altre zone d’Italia ci stiamo riuscendo, speriamo che anche qui succeda. Intanto noi abbiamo aperto un ufficio dove tutti iscritti e non iscritti possono rivolgersi per le loro problematiche, sia sul lavoro che fiscali.
    Ribadisco ancora una volta che siamo a disposizione per fare gli interessi dei lavoratori.

  11.    paolo on 28 Marzo 2010 14:58

    signor BASILII visto che lei tiene così tanto a mettere i puntini sulle i anche noi teniamo a precisare che intanto non è più importante venire da voi a fare le dichiarazioni dei redditi o meno visto che sicuramente vi sono dei commercialisti che fanno dei prezzi competitivi c\\\’è l\\\’imbarazzo della scelta ma noi mettiamo in discussione il comportamento dei sindacati nei nostri confronti che non è mai stato dei più consoni risponda ai quisiti posti dal nostro segretario in primo luogo, di sicuro non saremo noi a propagandare il discorso delle dichiarazioni dei redditi nell\\\’ambito frontaliero anzi il contrario da parte mia se posso indicare ai frontalieri dove andare per fare questa azione non è sicuro dai sindacati prima preoccupatevi di fare la parte del vostro dovere come si deve poi ne discuteremo. Siamo in democrazia e come le avevo già mensionato in precedenza vogliamo che chi ci aiuta habbia un minimo di serietà d\\\’ora in poi i frontalieri vogliono fare unione con gente seria e che capisca realmente i nostri problemi la cosa è seria bastacon i fronzoli e andiamo sullo specifico.

  12.    Lacchin Roberto FAI Frontalieri Autonomi Intemeli on 28 Marzo 2010 21:51

    Caro signor Basilii lei continua ripetere che l’unione fà la forza,che siete a disposizione,che fate gli interessi dei lavoratori e intanto fa pubblicità al suo nuovo caf e chiede accordi per le dichiarazioni dei redditi,vede che allora è proprio questo che vi interessa. Mi può spiegare perchè(se veramente vi stanno a cuore i lavoratori)in questi anni,in questi mesi,fino a qualche giorno fà quando insieme a centinaia di frontalieri siamo scesi in piazza a Monaco in diverse occasioni e per diversi giorni a scioperare per difendere i nostri diritti e i nostri posti di lavoro voi e con voi intendo cgil cisl uil non solo non ci avete sostenuto ma non avete speso nemmeno una parola sui giornali o sul web,questo è grave da parte vostra e dimostra la vostra indifferenza nei riguardi della nostra categoria.Prima di chiedere accordi con noi chieda al suo segretario di fare un comunicato ufficiale del vostro sindacato in cui dichiarate di sostenere le rivendicazioni dei lavoratori e dei pensionati frontalieri e di essere d’accordo al bonus per i pensionati,questo si che può essere un primo passo per poter discutere.
    Lacchin Roberto Consigliere FAI

  13.    donato basilii on 29 Marzo 2010 07:43

    Mi fa molto piacere che abbiate imparato il mio cognome, però continuate ad offendere, ad avere rancori, così secondo me non si va da nessuna parte, è proprio perché siamo in democrazia, c’è spazio per tutti, noi vi diamo solo un’altra opportunità. Poi proprio perché viviamo in un paese di democratici ognuno decide cosa fare, a chi rivolgersi, da chi farsi rappresentare.
    Ribadisco che la nostra sede è a disposizione di tutti coloro che vorranno rivolgersi a noi per tutte le pratiche che riguardano il lavoro, e quelle fiscali, certo non è obbligatorio.

  14.    paolo on 29 Marzo 2010 08:07

    un\\\’altra opportunita????? ma quante opportunità sono state date fino ad ora? le nostre non sono offese ma fatti, verità,se la verità offende vedete voi i frontalieri si aspettano dei segnali concreti basta ciarle date il valore giusto a questa categoria mi sa tanto che un pochino di cultura in merito non farebbe male noi prima di essere associazione siamo frontalieri.

  15.    Roberto Parodi on 29 Marzo 2010 10:00

    Le chiediamo solo una cosa strappate e rinegate quell\\\’accordo con CGL e CISL di contriarietà all\\\’estensione del bonus fiscale ai pensionati e poi ne possiamo parlarne.
    Ci sembra inutile discutere con chi firma accordi contrari alla nostra categoria.
    Guardi basta poco una sola lettera ufficiale dove vi dichiarate favoreli all\\\’estensione del bonus fiscale per i pensionati ed una legge di equità fiscale per i frontalieri.
    Noi con la UIL siamo sempre andati d\\\’accordo fino a quando il sig Gullone ha effetuato quella dichiarazione.
    A suo tempo abbiamo fatto la le stesse richieste al sig Pancrazio ma fino ad oggi non abbiamo avuto risposta.
    Ci permetta di incazz…. quando siamo sempre lasciati soli nei momenti che si và a discutere per il rinovo del bonus fiscale, come sucesso di recente, e ci si trova qualcuno che invece di aiutarci ci da contro.
    Abbiamo fatto accordi scritti di recente per la sanita e i trasporti e ci siamo sentiti dire da suoi colleghi che non era giusto in rapporto ai lavoratori Italiani.
    Ma stiamo scherzando! non è giusto che i nostri soldi versati nelle tratenute dallo stipendio ci ritornino sotto forma socio sanitaria.
    questo vuol dire essre un sindacato a favore dei lavoratori?
    Guardi se vuole possiamo continuare all\\\’infinito faccia firmare quell diciarazioni dal sig Pancrazio e poi vedra che non le saremo piu ostili

  16.    donato basilii on 29 Marzo 2010 19:47

    Continuate a fare polemica. Per quanto riguardano le manifestazioni e le iniziative prime se ne parla insieme si fa un progetto condiviso e poi si va alle trattative, non potete pretendere che voi fate cosa volete e poi volete che gli altri si accodano.
    Mentre per la denuncia dei redditi e altro, la SRL del CAF della UIL si è riunita ed ha deliberato che possiamo elaborarli e farli anche GRATIS come voi chiedete, dobbiamo fare un accordo.

  17.    paolo on 30 Marzo 2010 05:52

    MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE:SIGNOR BASILII quì o ci giriamo intodrno sulle cose o facciamo sempre finta di non caoire certe ostilità da parte nostra non sono ne cattiveria ne malafede ma reticenza dovuta al fatto che in passato con buona volontà di tavole rotonde frà sindacati e frontalieri ne sono state fatte ma sempre con esito negativo perchè dei trè sindacati ce n’è sempre uno che non è daccordo con l’altro noi rivendichiamo delle cose che ci vengono contestate addirittura non eque nei riguardi di chi lavora in italia ciò è segno di male interpretazione dei fatti che porta ad una deviazione sentimentale nei nostri confronti facendo si che i nostri problemi non affiorano mai creando un abisso fra noi e voi in questa discussione le habbiamo già spiegato di cosa si tratta ma già lei alla fonte gira intorno alle cose e non si chiede se veramente non vi sia qualcheduno che il bastone nelle ruote dei frontalieri non lo mette sistematicamente vogliamo andare insieme a scoprirlo? Così almeno si capirà se i frontalieri vogliono andare da soli o invece ne sono costretti.

  18.    donato basilii on 1 Aprile 2010 07:00

    Non vi interessa più la denuncia dei redditi GRATUITI, lo vogliamo fare questo accordo o volete continuare a lamentarvi??
    Vediamoci e facciamo un accordo.

  19.    mandingo di dolceacqua on 1 Aprile 2010 12:53

    Ringrazio vivamente il signor Basilii, del personale interessamento e spero che riusciate a mettere su un accordo a cominciare propio dalla compilazione gratuita.Penso sia già un passo avanti, nella speranza che anche i nostri politicanti ne prendano atto, cercando di risvolvere anche altri problemi di tutti i frontalieri compreso l’estenzione del bonus ai pensionati, il quale anche se in sordina, si tratta di un danno sociale non indifferente. Faccio i miei migliori auguri a tutte le due parti, nel rispetto dei cittadini stessi. E che adesso finita la bolgia delle campagne politiche iniziano propio da quì a dimostrare che cosa sono realmente.

  20.    Roberto Parodi on 2 Aprile 2010 12:45

    Vede sig Basilii lei alla nostra domanda non ha risposto ci gira intorno ma non abbiamo visto risposta.
    Le ripeto che noi non abbiamo niente incontrario a fare accordi con tutti ma si deve partire dal principio di esser d’accordo su quello che ci battagliamo da anni.
    Le ripeto siamo a vostra disposizioe ma solo esclusivamente se rigettate quell accordo mensionato dal sig Gullone alla fantomantica riunione.
    Solo due righe da parte del sig Pancrazio.
    Spero che non ci giri piu^ intorno e ci di una risposta netta e scritta
    Grazie Roberto Parodi

  21.    mandingo di dolceacqua on 2 Maggio 2010 11:18

    Mi scrive su facebook Italo Castelli e dice:Sono Italo Castelli, Responsabile della UIL FRONTALIERI di Ventimiglia. Ho letto con estremo interesse il dibattito che si é sviluppato nei giorni scorsi sull’argomento,
    Confermo integralmente quanto pubblucato sui media locali sull’argomento: a tutti i lavoratori frontalieri che si associano alla UIL FRONTALIERI, al costo tessera annuo di 20 euro… Mostra tutto, rinnovabile di anno in anno volontariamente dal lavoratore stesso, verrà compilata (e trasmessa telematicamente, se richiesto) la dichiarazione UNICO , compreso il quadro RW ed RM, se necessario.
    Al lavoratore, così tesserato, verranno offerti gratruitamente tutti gli altri servizi che la UIL garantisce alla generalità dei lavoratori (altre pratiche fiscali, assistenza sulle pensioni italiane e francesi, preparazione pratiche per bonus vari ed altre pratiche).
    I nostri Uffici sono a disposizione dei lavoratori frontalieri tutti i giorni lavorativi dalle ore 15 alle ore 18.30 ed il sabato dalle ore 10 alle ore 12.30.
    Nel ringraziare per la disponibilità spero di aver contribuito a chiarire i dubbi da taluni avanzati.
    A disposizione per ulteriori chiarimenti, se ritenuti necessari.i

  22.    mauro in pensione ex frontaliere on 28 Maggio 2010 21:37

    Ci sono cittadini frontalieri disoccupati, i quali si trovano in grave difficolta economiche, non riescono a pagare il mutuo, la luce il gas e il cibo per i propri figli, alcuni di loro percepiscono lo chomage (disoccupazione) altri addirittura nulla, aiiutati dai soliti genitori o parenti, ma non tutti hanno questo lusso e possibilità.. Hanno fatto richiesta al comune di apparteneza, dicendogli “”"che non avendo dichiarato le tasse dal 2003 come frontaliere”"”", hanno paura di essere controllati,.così cadendo nel baratro “dell’inesistenza”. Dunque bisognerebbe non abbandonare questa categoria, anche se a prima vista voi pensiate diversamente. Dovete sapere che nei primi anni quasi tutti i frontalieri non pensavano si dovesse dichiarare obbligatoriamente, perchè giravano voci che solo alcune categorie tra le più redditizie, come croupier, dirigenti, direttori, mentre il semplice operaio pensava non fosse tenuto a farlo, per via della sua classe bassa. Ho notato che ogni qualvolta si debba fare rivendicazioni,cortei o altro e metterci la faccia, la presenza di frontalieri sta ad una bassissima percentuale, solamente un centinaio su migliaia.Tutto questo deve fare capire alle istituzioni locali che allora vuol dire che quasi tutti gli altri non sono in regola o hanno pagato solo alcuni anni. Se teniamo conto che migliaia di famiglie, sempre per timore di essere scoperti, non richiedono gli eventuali aiuti forniti dallo stato, esempio: (l’importo di capitale nel netto di tutti i frontalieri che ancor oggi lavorano oltre confine, non percependo cifre di fine rapporto, i cinque milioni di euro l’anno che monaco da all’italia per l’assistenza sanitaria e molte altre cose che non sto ad elencare perchè oramai tutti conoscono, ma fanno finta di non conoscere,) facendo un breve calcolo, lo stato dovrebbe pagare loro!!! Come mai lo stato italiano (come ha fatto con lo scudo fisclale) non riesce trovare un comune accordo a livello europeo, per far si che i frontalieri non abbiano la doppia imposizione o che lo stato di residenza dell’idividuo, è obbligato a fare salti burocratici e psicologici per pagare le tasse come si fa in Italia come lavoratore dipendente? Il frontaliere non è che non voglia pagare le tasse, ma esige più diritti e meno doveri, vuole sapere dove vanno a finire i milioni di euro che importa puliti. Vorrebbe che nella busta paga ci siano già in automatico, le trattenute e tutte le voci rigurdanti, e non deve essere obbligato a fare la dichiarazione da un commercialista, o caf e pagarne la parcella. Oltretutto hanno già parecchie trattenute e voci nella busta paga, riguradanti le leggi del paese dove lavora. Dunque doppia imposizione nella regola????? Ne parlerei in infinito……………….!!!!!!!!!!!?????

  23.    hongkong airlines on 1 Maggio 2013 20:43

    Hi, everything is going perfectly here and ofcourse every one is sharing facts, that’s truly excellent, keep up writing.

  24.    voyance gratuite en ligne on 25 Luglio 2013 17:02

    Very good post. I am facing some of these issues as well.

    .

  25.    louis vuitton girly shoes on 29 Luglio 2013 04:10

    dbfdbBNG authentic louis vuitton

  26.    gutschein-johnny.net on 1 Agosto 2013 18:14

    Hey There. I discovered your blog the usage of msn.

    That is a very smartly written article. I’ll be sure to bookmark it and return to read extra of your helpful info. Thanks for the post. I will definitely return.

    Look at my webpage – amtlichen [gutschein-johnny.net]

  27.    reverse phone lookup on 21 Settembre 2013 05:02

    Recognizing ѕomеthing оf all anԁ every minor thing of one thing?

    Chеck out my ωeb site – reverse phone lookup

  28.    payday loans no credit check on 23 Settembre 2013 01:07

    i love to utilize stainlеss ѕteel hot tubs at hоme
    as that they rеquіre less maintennanсe annd еasy to maintаin::

    Herе is my webpage; payday loans no credit check

  29.    reverse phone lookup on 25 Settembre 2013 02:11

    It’s fіrst-гatе because yоur otheг ροsts : D, гegards for
    pоsting .

    Μy site – reverse phone lookup

  30.    phone number lookup on 25 Settembre 2013 10:04

    Afternoon”hi yоu аrе a actually gгeat blog рosteг.

    Ηerе is my blοg post: phone number lookup

  31.    reverse phone lookup on 27 Settembre 2013 02:36

    I just loνe to read new topics rom уοu blog.,’,.-

    Loook at my web-sitе reverse phone lookup

  32.    phone number lookup on 27 Settembre 2013 10:18

    ӏ am so grateful for the blog post.Really ѕearching
    forwaгd to reаd more. Fantastic.

    Alsoo viѕіt my wеb blog phone number lookup

  33.    payday loans on 28 Settembre 2013 19:23

    I tгied to ѕubmit a commеnt еarliеr, even though it has not shown
    up. Ι ωill гemembеr this.

    Αlso viѕit my hοmepage :: payday loans

Nome

Email

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: